Ureterolitotomia laparoscopica

Ureterolitotomia laparoscopica

Oggigiorno è raro dover ricorrere ad un intervento chirurgico per risolvere un problema di calcolosi delle vie urinarie.
Nei rari casi in cui ciò è necessario si può utilizzare l'approccio laparoscopico anziché quello chirurgico.
Nel caso di calcolosi gigante dell'uretere si può ricorrere a questa metodica.
Nel caso in questione vediamo un grosso calcolo dell'uretere lombare di sinistra determinante importante ureteroidronefrosi.
Anche in questa patologia preferiamo l'accesso retroperitoneoscopico in quanto meno invasivo.

Come viene eseguita l'operazione?
Il paziente è posizionato di fianco, si creano 3 o 4 piccoli fori si posizionano i trocars e con il gas si distende la cavità retroperitoneale.
Attraverso i trocars si introducono il laparoscopio, le pinze, le forbici e gli altri strumenti e si inizia il lavoro.
Come primo tempo si identifica il rene e lo si scolla dal muscolo psoas.
Si identifica l'uretere e lo si sospende con una fettuccia, quindi localizzato il calcolo si esegue incisione dell'uretere con una lama di bisturi.
Si estrae il calcolo e successivamente si procede a suturare l'uretere dopo aver posizionato un catetere di protezione all'interno dello stesso.
Si posiziona un drenaggio prima di rimuovere i trocars.

Com'è il decorso post operatorio dell'opercolarizzazione di cisti renale?
Questo intervento è tra quelli laparoscopici uno dei più semplici
Il dolore post-op è pressoché assente l'alimentazione e la mobilizzazione avvengono il giorno dopo.
La dimissione avviene in seconda o terza giornata.
La ripresa delle normali attività lavorative può avvenire entro 7-10 giorni.

Ci sono perdite importanti di sangue?
Il rischio di perdite intraoperatorie di sangue è quasi nullo, ma questa è una condizione tipica di tutte le laparoscopie, in quanto la visione magnificata, permette una minuziosa identificazione dei vasi anche i più piccoli, ed un loro corretto controllo.

La durata dell'intervento laparoscopico è maggiore di quella dell'intervento open?
No. In mani esperte a durata dell'intervento laparoscopico è perfettamente sovrapponibile anzi anche inferiore rispetto a quella dell'intervento chirurgico.

Sponsored by AeGi - Powered by DGworld CMS - Copyright ©2005-2018 DGworld