Orchiectomia laparoscopica per testicolo ritenuto in addome

Orchiectomia laparoscopica per testicolo ritenuto in addome

La mancata discesa del testicolo nello scroto si definisce come criptorchidismo.
Il più delle volte il testicolo è localizzato nel canale inguinale e può essere riportato con un semplice intervento chirurgico, nella sua normale sede.
Nei casi in cui il testicolo è localizzato in addome e il pz si presenta a visita dal medico già da adulto, è indicato rimuovere il testicolo, che sarà ipotrofico, in quanto potrebbe andare incontro a una trasformazione neoplastica più facilmente rispetto al testicolo normale.
In laparoscopia identificare e asportare il testicolo ritenuto in addome è un intervento estremamente semplice.

Come viene eseguita l'operazione?
Si posizionano i trocars in cavità peritoneale e si crea lo pneumoperitoneo.
Si identifica l'anello inguinale interno e il deferente che da esso esce, si apre il peritoneo e seguendo il deferente si localizza il testicolo.
Si sezionano i vasi spermatici dopo averli clippati, e si rimuove il testicolo. Si riperitonealizza la zona.

Com'è il decorso post operatorio dell'orchiectomia laparoscopica?
Il decorso post-operatorio di questo intervento è estremamente banale e praticamente privo di dolore e complicanze, la dimissione avviene in 2° giornata.

Sponsored by AeGi - Powered by DGworld CMS - Copyright ©2005-2018 DGworld